Non smettere mai di tifare: questo il primo comandamento del giocatore. E così oggi l'over 2.5 pronosticato per il big match di Allsvenskan si è materializzato per noi al 93' - praticamente all'ultima azione utile - grazie al rigore trasformato da Lundevall.
Due compagini, quella dell'Elfsborg - padrone di casa - e quella dell'Orebro, che hanno iniziato la massima serie svedese con una vena realizzativa particolarmente ispirata, ma - al contempo, soprattutto per l'Orebro - anche con una difesa a dir poco ballerina; e così, 4 over in 4 match per entrambe le squadre, che dopo 4 giornate - appunto - rimangono agganciate alla vetta, oggi occupata dal Malmo FF.
Oltre alla rete in extremis di Lundevall, ci pensano Prodell e Nillson a regalare al Elfsborg il tondo 3-0 che liquida gli ospiti dell'Orebro e, a noi, un insperato over bancato ad un'ottima quota 1.65.

Non delude i tanti tifosi accorsi al Sant'Elia il Cagliari di uno scatenato Joao Pedro, che con 2 reti ed un assist fa impazzire la retroguardia del Chievo.
Gialloblu che incassano la quarta sconfitta consecutiva, a dimostrazione di uno stato di forma che lascia presagire una vacanza anticipata nelle menti dei giocatori; al contrario, buon periodo per gli isolani che stanno inanellando ottime prestazioni per i tifosi e per l'onore di una società che si sta già organizzando con basi importanti per la prossima stagione di serie A.
Ora il Cagliari può puntare come obiettivo di fine stagione ad agganciarsi alla parte sinistra della classifica, che sarebbe un inaspettato successo per Borriello e compagni, con il bomber ex Milan che tenterà fino all'ultimo di scalare posizioni in classifica marcatori in questa sua stagione del rilancio.
Intanto accogliamo piacevolmente il poker dei sardi e la cassa al raddoppio: proprio un bel regalo di Pasqua!

Missione impossibile dei bianconeri che, allo Stadium, fanno rivivere l'incubo di Parigi al Barcellona di Leo Messi.
Una doppietta incredibile della Joya, Paulo Dybala, che - assieme alla zuccata di Chiellini - completano l'impresa del 3 a 0 ai danni di un Barça a dir poco annullato.
Una partita che la Juventus attendeva da un'intera stagione: la società, che abilmente ha costruito una macchina fortissima in formato europeo; un allenatore che ha avuto il merito di imporre un modulo ad hoc per la competizione e che ha saputo gestire abilmente tensione e cali naturali; i veri protagonisti, in campo, che hanno tenuto testa a Neymar, Suarez e sua maestà Messi.
Ora, come ha ammesso lo stesso Luis Enrique, sarà difficile per i blaugrana compiere nuovamente una remuntada storica, come quella riuscita contro il Psg: 4 reti senza subirne, contro una Juve che ne ha prese solamente 2 in tutta la Champions.
Ma la cosa più incredibile di una magica serata per noi italiani e amanti del calcio... è la quota del nostro pronostico 1 con Handicap... addirittura oltre quota 5!
Noi, come la Juve... non ci poniamo più limiti!

Torna a macinare punti l'Udinese che passeggia in casa contro quello che rimane del Genoa, squadra in caduta libera e abbandonata ormai dai tifosi che da settimane si dichiarano in aperto contrasto con il Presidente Preziosi, il quale si è detto più volte disposto a vendere ad eventuali acquirenti.
Dopo un Febbraio terribile, i bianconeri di Udine hanno ricominciato a giocare il calcio che ampiamente ha sorpreso in questa stagione - costringendo anche la Juve al pari - profittando anche dei rossoblu che privandosi di giocatori del calibro di Rincon, Ocampos e Pavoletti, misti alla perdita dello sfortunato Perin, hanno abbandonato psicologicamente un campionato che li tiene a galla solo per assenza di avversari.
Decidono le reti di De Paul e Zapata, con la papera colossale di Rubinho - in campo dopo 7 anni - emblematica del periodo degli uomini di Mandorlini.
Molto buona la quota vicina al raddoppio (1.80), considerato il differente tasso tecnico, il fattore campo e... l'ambiente!

Missione sorpasso compiuta per El Diablo Granoche e compagni, che si impongono su un Bari ridotto all'osso dai troppi infortuni ed entrano di prepotenza in pienza zona Play-Off, scalzando proprio gli uomini di Colantuono.
Fattore casalingo decisivo per lo Spezia, con 35 punti conquistati in territorio ligure; al contrario il Bari in trasferta conferma il trend negativo con 4 sconfitte consecutive e il peggior attacco esterno dell'intera serie B.
Chiaramente condizionati dalle tante assenze - almeno 2 giocatori chiave per ruolo out per il Bari, da Cassani e Morleo a Greco, Brienza e Floro Flores, con Romizi costretto ad uscire dopo pochi minuti di gara - i biancorossi pagano la tenuta fisica in calo, dovuto soprattutto al ritardo di preparazione dato dai problemi societari di inizio stagione e dal mercato di riparazione con il quale i pugliesi hanno attinto da "riserve" senza 90 minuti sulle gambe.
Ne approfitta allora un lanciatissimo Spezia, che si assicura - virtualmente - un posto nei Play-Off promozione e ci regala l'ennesima super quota al raddoppio di questa incredibile serie B!

Ricomincia a correre il Lipsia, una delle rivelazioni di questa spettacolare Bundesliga 2016/2017, che aveva un po' sofferto fino a qui il girone di ritorno e che era tornata al successo appena settimana scorsa contro il disastroso Darmstdat.
Oggettivamente assurda, però, la quota di 2.25 attribuita ai biancorossi della Red Bull, che affrontavano un Magonza non certo in forma e che "vanta" la seconda peggior difesa in casa dell'intera Bundes, con un rullino per nulla esaltante tra le mura amiche.
Il Lipsia, d'altra parte, doveva - e deve - guardarsi dal rientro del Borussia Dortmund e - soprattutto - di un Hoffenheim che non molla un centimetro, come ha dimostrato appena ieri nel big match con il Bayern.
Torna al goal anche bomber Timo Werner, che consente agli uomini di Muller di ottenere i 3 punti con il 2-3 finale e, soprattutto, una bellissima cassa ben oltre il raddoppio per noi di Herobet!