Prosegue il sogno Play-Off per il Perugia di Bucchi, che stende il Benevento e si ripropone tra le big della serie cadetta.
Serie di record per gli umbri: miglior attacco del 2017, con ben 17 marcature realizzate dal Capodanno ad oggi e Grifo che non perde in casa dal 25 Ottobre - 0-2 contro il Carpi.
Al contrario, trend assolutamente negativo per il Benevento, reduce da 3 sconfitte e 2 pareggi e campani che si sono visti recuperare da una lunga serie di squadre affamate di punti per la  corsa alla promozione; soli 14 punti in trasferta per gli uomini di Baroni, che continuano a fare troppa fatica fuori dalle mura amiche.
Ottima quota, ben oltre il raddoppio, pescata di nuovo in una serie B dalle mille soddisfazioni: la sblocca dopo 30 secondi Nicastro; e a nulla vale l'illusorio pareggio di Ceravolo, perchè Di Carmine - prima - e Acampora - poi - assicurano i 3 punti a Bucchi e, a noi, una bellissima cassa di inizio week-end!

Prova di forza da parte dei turchi del Besiktas che ottengono la vittoria e - dunque - la qualificazione ai Quarti di finale di Europa League contro un Olympiakos che non riesce ad approfittare della ghiotta occasione offerta da Aboubakar, che lascia i suoi in 10 per 50 minuti.
Nonostante l'uomo in meno, Besiktas padrone del campo, grazie anche al grande supporto dei propri tifosi, allo stadio più rumoroso d'Europa.
Marcano il tabellino Aboubakar, Tosun e Babel, che realizza una doppietta, approfittando anche della serataccia del portiere italiano Leali, che ha sulla coscienza almeno la metà delle reti dei turchi.
Fattore campo e superiore tasso tecnico: questa la formula vincente per la squadra di Gunes, che ci permette di gustare subito come antipasto di questa serata di Europa League un'ottima cassa!

Ordinaria amministrazione per la Juventus di coach Allegri che, senza rischiare, archivia la questione Porto e vola ai Quarti di Champions, confermandosi tra le prime 8 d'Europa.
Basta il rigore di Paulo Dybala, per regalare una "joya" ai tanti tifosi che hanno riempito per l'ennesima volta lo Stadium - oltre 3 milioni di introiti in biglietteria solo questa sera - e, soprattutto, per far esultare i tanti amici che hanno scommesso sulla vittoria casalinga di una grande Juve.
Si confermano quasi imbattibili tra le mura amiche i campioni d'Italia, che non potevano fallire l'appuntamento con la vittoria proprio ora che - ai quarti - la necessità primaria è quella di incutere timore nelle avversarie.
Con sole 2 reti subite - inoltre - la Juventus è la miglior difesa di questa Champions League... non male, no?
Avanti così, Juve: intanto noi accogliamo con "Joya" la vittoria e incassiamo la scommessa di questo Martedì europeo!

Vittoria con brivido per l'undici di Simone Inzaghi, che torna in vantaggio a soli 3 minuti dalla fine dopo la rete di Maxi Lopez, che aveva illuso i tifosi del Torino.
A risultare decisivo - però - Keita Balde, un subentrato, che con una splendida conclusione a giro da fuori area, regala un importantissimo bottino pieno ai compagni; a chiuderla - poi - in contropiede, Felipe Anderson, il migliore dei suoi.
Doveva vincere la Lazio, che aveva lasciato virtualmente il quarto posto all'Inter, davanti ai propri tifosi; troppo importante lasciarsi alle spalle Atalanta e Milan, sconfitte entrambe in questo turno di campionato.
Bene la Lazio all'Olimpico, con 10 vittorie in 15 gare (e 2 pareggi); male - al contrario - il Toro lontano dall'altro Olimpico, con due sole vittorie esterne in 15 match.

Schiacciante vittoria dell'Inter di Pioli, che demolisce la sorpresa di questa serie A - l'Atalanta - con ben 7 reti.
Troppo importante lo scontro diretto per i nero-azzurri di Milano che - alla Scala del calcio di San Siro - non poteva fallire l'appuntamento con i 3 punti: una rosa decisamente più forte, spinta dalla tanta fame di ritornare ai vecchi fasti e - in più - con il fattore campo a proprio favore, questi i principali motivi per cui un'ambiziosa, ma già soddisfatta Atalanta non avrebbe potuto tenere botta a Icardi e compagni.
E proprio bomber Icardi si ripropone prepotentemente per la classifca cannonieri, con 3 reti - tripletta anche per Banega - con le quali l'argentino si assicura il pallone del match.
La sconfitta del Milan e - dunque - dell'Atalanta, spinge in alto l'Inter, che con questa dimostrazione di forza mette un piede sopra alla qualificazione europea e manda un avvertimento a tutte le dirette concorrenti.
Per noi, gran bella cassa - quasi al raddoppio - grazie al pronostico selezionato, mai in discussione - al 26' il risultato era già in ghiaccio con le 3 reti di Icardi.

Importantissimo trionfo per il Bari che - tra le mura amiche - sconfigge la capolista Frosinone e si candida prepotentemente per un posto ai Play-Off.
Basta una rete di Furlan a mezz'ora dalla fine per regalare alla Spal la vetta di serie B, e a noi scommettitori una bellissima cassa a quota 2.20 c.ca.
Determinante il fattore casa del San Nicola, oltre al periodo decisamente negativo dei ciociari, che non vincono da 3 partite, proprio quando il Frosinone avrebbe potuto tentare la fuga che avrebbe archiviato la questione promozione diretta.
Occasione sprecata e tutto da rifare per i gialloblu che - lontano dal Matusa - faticano a trovare la marcia giusta; al contrario, il Bari può contare su un ambiente ritornato ai vecchi fasti e che - oggi - contribuisce al rinnovato sogno di tornare in serie A!
Altro successo da festeggiare nella serie cadetta, che ci regala sempre grandi emozioni e - soprattutto - grandi quote!