Vittoria con brivido per l'undici di Simone Inzaghi, che torna in vantaggio a soli 3 minuti dalla fine dopo la rete di Maxi Lopez, che aveva illuso i tifosi del Torino.
A risultare decisivo - però - Keita Balde, un subentrato, che con una splendida conclusione a giro da fuori area, regala un importantissimo bottino pieno ai compagni; a chiuderla - poi - in contropiede, Felipe Anderson, il migliore dei suoi.
Doveva vincere la Lazio, che aveva lasciato virtualmente il quarto posto all'Inter, davanti ai propri tifosi; troppo importante lasciarsi alle spalle Atalanta e Milan, sconfitte entrambe in questo turno di campionato.
Bene la Lazio all'Olimpico, con 10 vittorie in 15 gare (e 2 pareggi); male - al contrario - il Toro lontano dall'altro Olimpico, con due sole vittorie esterne in 15 match.

Schiacciante vittoria dell'Inter di Pioli, che demolisce la sorpresa di questa serie A - l'Atalanta - con ben 7 reti.
Troppo importante lo scontro diretto per i nero-azzurri di Milano che - alla Scala del calcio di San Siro - non poteva fallire l'appuntamento con i 3 punti: una rosa decisamente più forte, spinta dalla tanta fame di ritornare ai vecchi fasti e - in più - con il fattore campo a proprio favore, questi i principali motivi per cui un'ambiziosa, ma già soddisfatta Atalanta non avrebbe potuto tenere botta a Icardi e compagni.
E proprio bomber Icardi si ripropone prepotentemente per la classifca cannonieri, con 3 reti - tripletta anche per Banega - con le quali l'argentino si assicura il pallone del match.
La sconfitta del Milan e - dunque - dell'Atalanta, spinge in alto l'Inter, che con questa dimostrazione di forza mette un piede sopra alla qualificazione europea e manda un avvertimento a tutte le dirette concorrenti.
Per noi, gran bella cassa - quasi al raddoppio - grazie al pronostico selezionato, mai in discussione - al 26' il risultato era già in ghiaccio con le 3 reti di Icardi.

Importantissimo trionfo per il Bari che - tra le mura amiche - sconfigge la capolista Frosinone e si candida prepotentemente per un posto ai Play-Off.
Basta una rete di Furlan a mezz'ora dalla fine per regalare alla Spal la vetta di serie B, e a noi scommettitori una bellissima cassa a quota 2.20 c.ca.
Determinante il fattore casa del San Nicola, oltre al periodo decisamente negativo dei ciociari, che non vincono da 3 partite, proprio quando il Frosinone avrebbe potuto tentare la fuga che avrebbe archiviato la questione promozione diretta.
Occasione sprecata e tutto da rifare per i gialloblu che - lontano dal Matusa - faticano a trovare la marcia giusta; al contrario, il Bari può contare su un ambiente ritornato ai vecchi fasti e che - oggi - contribuisce al rinnovato sogno di tornare in serie A!
Altro successo da festeggiare nella serie cadetta, che ci regala sempre grandi emozioni e - soprattutto - grandi quote!

Quanto tutto sembrava ormai perduto, ecco arrivare l'assedio finale dei bianconeri che - a tempo praticamente scaduto - trovano 3 meritati quanto insperati punti grazie al rigore trasformato da Paulo Dybala.
Juve che può dunque continuare il proprio incredibile rullino di vittorie allo Stadium, proprio alla vigilia del match di ritorno contro il Porto: un messaggio di "debolezza" sarebbe stato imperdonabile e allora ci pensano Benatia - prima - e Dybala - poi - a regalarci la cassa del Venerdì, preambolo del week-end targato Herobet!
Illude il contropiede del Milan, che - nel primo tempo - porta alla rete del pari Carlos Bacca, ma la Juve si dimostra ancora una volta superiore nella tecnica e nell'ampiezza della rosa e - davanti ai propri tifosi - la soddisfazione è ancora maggiore.
Inizia bene il nostro fine settimana: col brivido, ma match - nel complesso - dominato; risultato giusto e... cassa bianconera!

Se la cava il Celta Vigo, nonostante la vittoria sia arrivata solo al 90', dopo una prova convincente e un continuo assedio al fortino del Krasnodar.
Dopo un primo tempo dominato, ma concluso a reti bianche, gli spagnoli trovano la rete con Wass, subito ripreso da Claesson dopo appena 5 minuti.
Merita la vittoria l'undici di Vigo, che passa nel finale con Beauvue e ci regala un'altra cassa europea, sofferta, ma concretizzata.
Gli spagnoli dovevano assolutamente forzare le tappe tra le mura amiche, considerato il difficile campo russo - che ospiterà tra qualche giorno Iago Aspas e compagni nel match di ritorno - e il terribile andamento fuori casa del Krasnodar, con 5 pareggi e 0 vittorie in 7 match di campionato.
A proposito, un campionato - quello russo - ricominciato questa settimana dopo oltre 3 mesi di pausa... ottimo per il Celta, che ne approfitta e mette a segno il primo tassello per la qualificazione!

Vittoria e qualificazione mai in discussione per il Borussia di Aubameyang, vero mattatore della serata con una tripletta che - accanto alla rete del gioiellino Pulisic - mette in ginocchio i portghesi del Benfica.
Troppo il divario tecnico e sempre decisivo il fattore campo, con il muro dei tifosi giallo-neri di Dortmund che valgono più del classico dodicesimo uomo in campo.
Quota non certo astronomica, ma selezionata e consigliata ai nostri clienti all'apice (da 1.45 poi scesa a 1.28 c.ca).
Vincere sì, ma con questo stile c'è più gusto (e più guadagno)!