Non è la prima volta che ci troviamo a dare il benvenuto al week-end con una bella cassa... francese!
Anche oggi siamo qui a festeggiare per l'esito dell'anticipo di Ligue One che vedeva opposti i girondini di Bordeaux al Paris Saint Germain.
Quote generose in questa stagione per Cavani e compagni - rispetto alla micragna dell'anno scorso, trovare il PSG sopra ad 1.30 era un miracolo - nonostante la corazzata di Parigi rimanga comunque la più forte tecnicamente, al pari del Monaco.
Il Bordeaux in casa non brilla e non è certo questo il suo periodo migliore: l'attacco casalingo è il penultimo del campionato, mentre il Paris in trasferta ha vinto 9 volte su 13. Oltre al dato statistico - come già ricordato - il tasso tecnico del PSG è sicuramente superiore a qualsiasi altra e - specie nel periodo più intasato dell'anno, causa infrasettimanali e coppe - era di vitale importanza per i campioni uscenti di Ligue One rimanere aggrappati a Nizza e Monaco.
Altro fattore, forse il più determinante, era la necessità di ottimizzare le forze: tra pochi giorni arriva il Barça di Leo Messi ed oggi era vietato disperdere inutilmente energie; tanto che dopo appena 40 minuti non c'era già partita. Due volte Cavani e Angel Di Maria archiviano la questione Bordeaux in un concerto tutto sud-americano e mandano un messaggio forte e chiaro al Barcellona... quest'anno il PSG è obbligato a fare il salto di qualità anche in Europa.
Intanto noi approfittiamo della quota forse un po' troppo generosa e accogliamo a braccia aperte il week-end con una bella cassa... francese!

Una delle tecniche di gioco più usate da Herobet è quella che si basa sui sistemi a correzione di errore. Ossia quei sistemi dove si può vincere anche se non si verificano tutte le giocate pronosticate. Guardando la foto usata come esempio, infatti, si può notare che sbagliare una qualsiasi tra le partite giocate non pregiudicherà la vittoria della schedina. Il sistema è molto facile da comprendere, più difficile è sapersi regolare nella gestione del bankroll. "Quanto devo puntare?", ci chiedono molti nostri clienti.
La risposta è semplice: se noi vogliamo giocare questa quadrupla e vogliamo puntarci complessivamente 8 euro, dobbiamo distribuire 4 euro sulla quadrupla (ossia sul caso in cui vengano presi tutte le partite) e 1 euro sulle 3 triple. In generale possiamo comunque dire che la somma da puntare sulle tre triple deve generare un utile potenziale vicino al costo totale del sistema, ossia 8 euro.
In poche parole, se prendiamo solo tre risultati (quindi facciamo un errore) dobbiamo essere nella condizione di riprendere tutto - o quasi - il capitale inizialmente investito.
Magari guadagneremo un po' di meno, ma avremo difeso il nostro capitale, che potrà essere successivamente investito un'altra volta.
Ovviamente vedete che la vittoria in caso di quadrupla è la stessa (42,63€), mentre in caso di errore la vittoria varia tra 4,44 e 8,52€: questo dipende, ovviamente, dalla partita che sarà stata sbagliata, a seconda si sia trattato del match con la quota più alta o quello con la quota più bassa.

Riparte con tre punti importantissimi il cammino per il Marsiglia di Rudi Garcia: 2-0 firmato Gomis e Payet, e Guingamp al tappeto!
Vi avevamo consigliato di scommettere sui bianco-celesti di Francia e non siete stati delusi: cassa anche questa sera; anche con il pronostico gratuito di giornata!
Quali siano le ragioni del nostro viaggio oltralpe è presto detto: la formazione dell'ex tecnico della Roma è ripartita dopo qualche intoppo ad inizio stagione, cambiando - per l'appunto - il coach e, tramite il mercato di riparazione, parte della rosa titolare; con c.ca 50 milioni spesi solo a Gennaio, il Marsiglia si è rinforzato assicurandosi le prestazioni del gioiello Payet, di un uomo di esperienza come Evra, del mediano Certic e del giovane talentino Sanson.
Con questa nuova primavera, il Marsiglia ha rifilato subito 5 reti al Montpellier ed ha eliminato il Lione dalla coppa nazionale, inciampando poi contro il Metz... tanto che oggi Garcia aveva promesso una presta reazione da parte dei suoi uomini.
Al risultato finale ha inoltre contribuito un pessimo rendimento - specie in trasferta - del Guingamp che, in questo 2017, ha ottenuto 1 solo punto, oltre all'eliminazione dalla Coupe de la Ligue per mano del Bordeaux!
Mille motivi - insomma - per dire... Marsiglia: et voilà, la scommessa vincente!

La Roma cerca di tenere il campionato in vita, demolendo la Fiorentina di Paulo Sousa con un rotondo 4-0.
Nonostante fosse una partita di cartello tra due squadre importanti del nostro calcio, sapevamo che le possibilità di uscire con i 3 punti per i giallo-rossi erano molte di più, tanto che avevamo selezionato per voi l'1 fisso già da Domenica 29 Gennaio, sia in singola che nel sistema a correzione d'errore.
La Roma - infatti - nonostante stia chiedendo a gran voce un nuovo stadio di proprietà, può vantare un rullino di marcia davvero invidiabile tra le mura amiche con 11 vittorie in 11 gare; al contrario la Fiorentina, che pur se la cava anche in trasferta, si rivela lontano dal Franchi un vero e proprio colabrodo con 22 reti subite (peggio solo Pescara, Crotone, Cagliari e Palermo).
Se poi sapevamo i viola non essere al top nel pacchetto arrettrato, un altro fattore che ha inciso e non poco è stato l'infortunio di Kalinic, che ha lasciato spazio a Babacar, sicuramente meno efficace del croato.
Ultimo punto - fondamentale - per comprendere la fame di punti della Roma: perdendo, avrebbe lasciato scappare una Juve che, pur lanciata verso il sesto scudetto, potrebbe sempre iniziare a lasciare qualche punticino per dare maggior respiro alla rosa in vista della Champions - vero obiettivo dei bianconeri. Spalletti lo sa... e vuole approfittarne.
Così, abbiamo valutato di poter consigliare la vittoria dei giallorossi, e grazie alle reti di Dzeko, Fazio e Nainggolan il pronostico si è trasformato... in cassa!

Vincere con le scommesse sportive è un lavoro, lo abbiamo sempre detto. Ma ci sono alcune cose assolutamente sbagliate, sulle quali non si riflette mai abbastanza, che rappresentano errori comuni che tutti - ma dico tutti - compiono. E noi di Herobet li stiamo mettendo in fila, uno ad uno. Per aiutarti. Per aiutare tutti voi.
Così, dopo i focus tre errori molto comuni - Non fare i conti, Giocare sempre sistemi e Le quote sotto 1.20 - passiamo al quarto tipo di errore.

Non coprirsi

Quante volte ti sei detto: "Sbaglio sempre per una partita!". "Cavolo, sono entrate tutte tranne questa!". "Bastava un gol in più e con 10 euro di puntata ne avrei vinti 300!". Sicuramente tante volte.
E tutte le volte hai fatto sempre lo stesso errore: non ti sei coperto o non hai inserito nel tuo sistema la giocata con 1 errore. Questo è assolutamente sbagliato: se arrivi al punto che ti manca solo un esito per vincere il tuo sistema (fosse anche una semplice tripla dove hai giocato una puntata elevata) seguire la partita mancante ed eventualmente coprirsi è obbligatorio!
Il tuo primo obiettivo, infatti, deve essere quello di tutelare il tuo "capitale iniziale", i tuoi 10 euro ad esempio, perchè se riesci a difenderli e non perderli potrai investirli nuovamente. In caso contrario avrai perso e basta. E se manca un solo evento perchè non coprirsi già prima del fischio di inizio? Sì, certo, magari abbatterai un po' il tuo utile, qualora esca comunque l'esito che avevi pronosticato.
Ma meglio guadagnare un po' di meno o difendere un capitale che può portarti nuovo guadagno? La seconda, direi. Quindi copriti, anche live. Non scegliere di perdere. Perchè se tu perdi vince il bookmaker, ma tu vuoi vincere, quindi non facilitargli la vita.
Un ultimo consiglio: vuoi smettere di perdere e iniziare a provare un gioco da professionisti? Guarda uno dei nostri pacchetti qui oppure prova per 7 giorni il nostro gioco: ti costerà solo 1 euro!

Incredibile rullino di marcia della Juventus che - quasi al pari del Chelsea dell'ex Antonio Conte - sta letteralmente ammazzando il campionato a suon di vittorie.
Questa volta è toccato ad una ritrovata Inter arrendersi, nonostante l'ennesima ottima prova degli uomini di Pioli che non sono - però - riusciti nell'impresa.
Lo Juventus Stadium - infatti - è un fortino invalicabile e quando - specie in casa - la quota dei bianconeri è così "alta", vale sempre la pena provare: inoltre, Allegri sapeva che questa era la vera prova del 9 per testare un nuovo modulo ed un nuovo assetto di gioco che vedrà, tra pochi giorni, confrontare la Juve alle fatiche europee.
Per questo, tatticamente, nulla è lasciato al caso e i bianconeri non potevano permettersi passi falsi proprio alla vigilia del match d'andata con il Porto: sarebbe passato un messaggio negativo di una Juve battibile, e i portoghesi ne avrebbero tratto vantaggio; ma non è stato così... ed anzi, al contrario, la Juventus ora può davvero fare paura.
Per questo, oltre che per la storia, per la rivalità... e per non riaprire un campionato avviato verso il solito lieto fine, che la Juve non voleva e non poteva lasciare punti in giro per la Serie A. Specie ai tanto odiati cugini neroazzurri! Il bolide di Juan Cuadrado ci regala l'ennesima cassa di questo positivo week-end: la Domenica si chiude in bellezza!